I luoghi

Il Wired:  un luogo virtuale, dove migliaia di persone riversano continuamente i propri sentimenti, e quindi pezzi e pezzi di loro stessi, fino ad arrivare al punto di potersi trasferire completamente al suo interno. una specie di allucinazione collettiva, dove l’utente non si rende conto se in quel preciso momento vive nel mondo reale o nel Wired. Pu essere avvicinato al nostro web, solo che pi avanzato, e pericolosamente pi reale. composto da diversi protocolli che si succedono, fino al Settimo Protocollo, che potrebbe essere l’impostazione del Wired con la quale unire finalmente la rete e il mondo reale.

Cyberia:  il locale frequentato da Lain e le sue amiche, ed luogo di un omicidio plurimo con suicidio. qui che per la prima volta appare la Lain aggressiva, e dove la Lain timida comincia ad andare per scoprire chi quest’ultima.

Scuola:  Lain frequenta la seconda media, ma a scuola non ha molte amicizie. Questo comunque il luogo dove incontra Arisu, e dove fa l’amara scoperta che la sua esistenza nel mondo reale inutile. Infatti, nessuno la vede, come se fosse trasparente.

La stanza di Lain:  Inizialmente il luogo dove la piccola e indifesa Lain si rifugia, dove gioca con i suoi peluches e dove si riposa.  In seguito diviene una specie di base operativa con decine di computer, migliaia di cavi, e addirittura un sistema di raffreddamento ad azoto liquido. Da qui Lain si collega con il Wired e vi entra, da qui riceve tutte le informazioni che vuole, e da qui scopre molte cose interrogando Dio.

Strada:  La strada un elemento molto pre sente nella storia di S.E. Lain. Qui la protagonista incontra Chisa, che le parla, e sempre qui sente il rumore insistente dei cavi elettrici. Nella strada Lain incontra Dio.